>> C8: Editoriale 5^ Turno

 

 

 

 

 

 

Quinto turno del torneo di calciotto che riserva alcune sorprese. Casca la capolista Chelsea, che lascia lo scettro della classifica al Gremio e al Barcellona che a braccetto volano in testa alla classifica. Nella parte bassa della classifica , primi punti per il River e sfida molto affascinante tra le spagnole. Andiamo a vedere nel dettaglio come sono andate le sfide.

 

 

Barcellona-Bayern Monaco 6-0

 

Barcellona che si presenta a questa sfida con diversi volti nuovi, ma anche con i soliti noti in particolare l’asse vincente Luca Cardinali ed Edoardo Paglino che anche oggi mette sin dall’inizio le cose in chiaro, sia per la partita sia per il titolo di MVP. Anche oggi infatti porta a casa il pallone con altri tre gol a tabellino, e chiude la fatica già a fine primo tempo. Per i tedeschi la sfida si preannunciava già molto dura, ma lo sì è fatta ancora di più quando il capitano Simone Palmarini non ha potuto giocare fermato da problemi fisici. La sua assenza si è fatta sentire. Molto bene il Barcellona che sembra veramente ricordare anche per come gioca quel Barcellona che vinse tutto nel 2009.

 

 

 

 

Gremio-Chelsea 5-3

 

Casca la capolista in una partita rocambolesca ma che ci fa capire che i brasiliani del Gremio, non mollano mai e soprattutto sono una signora squadra.

I brasiliani partono fortissimo e volano subito in vantaggio non tarda ad arrivare la reazione della capolista, che prima prende due pali, e poi pareggia grazie a capitan Gori con complicità del portiere brasiliano.

Da qui il Chelsea alza il livello e si porta sul 3-1 trascinata dal suo migliore in campo Valerio Paoletti. È qui però che la capolista si spegne, ma soprattutto si accende l’asse vincente del Gremio Capitan Luca Savelli e Bomber Flavio Coletti che ne fa tre e ribalta la partita fino al 5-3 finale.

Molto bene il Gremio che avvisa Chelsea e Barcellona ci siamo anche noi.

 

 

 

 

Atlhetic Bilbao-Real Madrid 2-2

 

È questa la partita più divertente della giornata, due squadre che si affrontano a viso aperto per vincere ma che alla fine portano a casa solo un punto a testa.

I Blancos partono forte e si portano subito in vantaggio con il proprio numero 10, Tommaso Peroglio. Non tarda la reazione dei Baschi che prima sbagliano un rigore,calciandolo sul palo, ed in seguito la pareggiano grazie al proprio numero 99 Francesco De Ioannon,che segna un gol oltre che importante anche molto bello.

Nella ripresa si allungano le squadre e fioccano le occasioni sia per entrambe le compagini, ed è qui che sale in cattedra il migliore in campo il portiere basco Edoardo Dragone che compie una serie di interventi importanti, che fermano la partita sul 2-2.

Per il Bilbao da segnalare che il secondo gol lo firma il fratello del 99 Francesco, Marco De Ioannon.

 

 

 

 

River Plate – Arsenal 7-3

 

La partita vede opposte le due squadre ancora a secco di punti in classifica,  il River tuttavia dimostra forse di avere qualcosa in più rispetto agli avversari e mette le cose in chiaro sin da subito trascinata dai 4 gol di uno scatenato Lorenzo Mauti. Per gli Inglesi anche oggi partita complicata manca forse ancora qualcosa per raggiungere le altre squadre forse un bomber importante.

 

 

 

 

Concludiamo questo editoriale dedicando un piccolo pensiero alle grandi punte che stiamo vedendo in questo torneo ma in particolare ce ne sono 3 che fanno brillare il loro fiuto per il gol. Per il Barcellona Edoardo Paglino, per il Gremio Flavio Coletti e per il River Lorenzo Mauti che anche se arrivato da poco si è fatto subito notare agli occhi della cronaca.

 

 

dal nostro inviato Umberto F. Mangiante

 

 

 

» Torna...